Storia della cucina: Piselli di Lorenzo il Magnifico (Ricetta di Lorenzo De’ Medici 1463)

Storia della cucina: Piselli di Lorenzo il Magnifico (Ricetta di Lorenzo De’ Medici 1463)

I piselli alla Lorenzo, per misteriose ragioni che possono dipendere dall’olio saporoso di certi luoghi, dalla piccolezza dei piselli e dalla loro buccia delicata e dolce, è quasi impossibile mangiarli buoni fuori di Firenze, non parliamo fuori della Toscana.
Per farli occorre una precisa dosatura di ingredienti.
A freddo, in una casseruola fonda si mettano i piselli, qualche fettina di prosciutto cotto, un aglio fresco tagliato a cubetti, 2 cucchiai d’olio, pepe e sale, una manciata di prezzemolo tagliato non troppo fine. Qualche volta si aggiunga un cucchiaino di zucchero.

Dopo si copra con l’acqua: che sia piuttosto abbondante perché la grazia dei piselli alla Lorenzo il Magnifico è proprio di essere serviti con un’acquetta saporosa. Vanno messi a fuoco lento e devono, al levare del bollore, andare ancora per circa tre quarti d’ora o un po’ di più a seconda se sono di quelli primi o di quelli più tardi.
Bisogna farli riposare qualche minuto prima di servirli e meglio ancora, riscaldarli in un secondo tempo a bagnomaria.
I piselli fatti in questo modo vanno mangiati da soli e non come contorno e possono benissimo essere l’entrata di una colazione o di un pranzo dopo una tazza di brodo.

Centinaia di anni di tradizione dietro la bontà della buona cucina.

Buon appetito

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...